Telefono: 0546 668221 

14 Giu 2018

Report dall’evento “CREATIVITÀ vs DATA ANALYSIS: Guerra & Pace” 2018

Mercoledì 6 giugno a Ravenna Progetto Aroma e Matitegiovanotte.ra, attraverso due distinte presentazioni, hanno mostrato come sia possibile conciliare l'estro creativo con la lettura ragionata dei dati, soprattutto in ambito web.

Daniele Diversi di Progetto Aroma, partendo da un’introduzione sui Big Data, ha illustrato vari strumenti per l’ottimizzazione delle campagne di web marketing e dei siti web in generale.

Ma quanti sono questi Big Data e come si possono utilizzare?

Il ritmo con il quale vengono prodotti dati al giorno d’oggi è così incalzante che tutte le informazioni accumulate nel corso degli ultimi due anni hanno superato l’ordine degli Zettabyte (1021 byte), segnando un record per la civiltà umana.

La vera rivoluzione dei Big Data è la capacità di usare tutti queste informazioni per elaborare, analizzare e trovare riscontri oggettivi su diverse tematiche (Es. medicina, ambiente, finanza, …).

La gran parte dei dati prodotti però non è strutturata e in quanto tale non è semplice da gestire.
Cambia quindi il modo in cui analizziamo le informazioni:

  • Possiamo analizzare tutti i dati disponibili, non solo dei campioni
  • Accantoniamo il desiderio di esattezza, perché la mole di dati è troppo ampia
  • Abbandoniamo la ricerca della causa, cercando piuttosto la correlazione con altri elementi

Ma dove possiamo vedere i frutti dell’utilizzo dei Big Data nel mondo reale?

Vi riportiamo solamente un esempio che proviene dal mondo del calcio: il caso Leicester. Nel 2016 la squadra inglese vinse la Premier League grazie anche ad un intenso uso di data analysis unito all’utilizzo di “tecnologia indossabile” per monitorare i movimenti e lo stato di forma dei calciatori, questo ha consentito di schierare in campo ogni volta gli 11 migliori.

Ricordiamoci anche degli Open Data, dati liberamente accessibili a tutti, privi di brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione. Questo tipo di dati sono molto diffusi in ambito governativo. Perfino nella nostra provincia di Ravenna esiste un portale per il loro accesso: opendata.comune.ravenna.it.

Perché i Big Data sono così importanti per aziende ed enti?

Si possono raccogliere dati da molte fonti e analizzarli per trovare risposte che permettono di:

  • tagliare i costi;
  • ridurre i tempi;
  • sviluppare nuovi prodotti e ottimizzare l'offerta;
  • prendere decisioni più consapevoli.

Big data analytics è quindi il processo di raccolta e analisi di grandi volumi di dati per estrarre informazioni nascoste. Ciò che conta però non è tanto la quantità di dati raccolti, ma come questi vengono utilizzati: trattare i big data significa analizzarli per ottenere le informazioni utili a prendere le migliori decisioni aziendali.

Quali strumenti sono disponibili su web?

Anche se esistono alternative, Google e Facebook sono oggigiorno le due compagnie dominanti in ambito web. Di seguito presentiamo un elenco dei loro strumenti più interessanti per l’analisi dei dati:

  • Google Trends: uno strumento gratuito che permette di conoscere quante volte una determinata parola o frase viene ricercato sul web in un periodo di tempo ed in una determinata area geografica.
  • Google Analytics: un servizio di web analytics che consente di monitorare e di analizzare i dati relativi alle visite ad un sito web (provenienza, pagine visitate, conversioni, …).
  • Google Optimize: un tool di Google che ci consente di ottimizzare la user experience dei siti tramite test A/B e multivariati, comparando diverse versioni di una pagina web con lo scopo di verificare quale raggiunge maggiormente gli obiettivi prefissati.

  • Facebook Insight: strumento che consente di analizzare in modo approfondito le interazioni tra gli utenti e la pagina aziendale su Facebook. I grafici mostrano l’andamento delle visualizzazioni, delle iscrizioni e delle acquisizioni di utenti nel corso del tempo, ma anche i loro dati demografici (età e sesso) e la loro provenienza.
  • Facebook ADS: il circuito pubblicitario di Facebook che permette di mostrare annunci su prodotti o servizi a persone in base all’età, interessi, posizione geografica o eventi specifici.

 

Nonostante ci sono un’infinità di strumenti utili alla raccolta e analisi dei dati, nessuno di questi si può sostituire alla creatività elaborata dei professionisti del settore. La creatività può essere però affiancata ed indirizzata per stabilire le combinazioni più efficaci per il nostro target (o se preferite, per le nostre buyer personas).

In questo mondo fatto sempre più di numeri c’è ancora spazio per la creatività, ma ricorda...

foto citazione

 

Se vuoi approfondire queste tematiche puoi consultare i materiali dell’evento alla pagina dedicata.
Oltre a questo puoi consultare i filmati delle presentazioni sul nostro canale YouTube, e restare aggiornato seguendoci sulla nostra pagina Facebook o Linkedin, dove ogni settimana per tutta l’estate daremo spunti sul tema: “From Big Data to Data Analysis”.

Chiara Calderoni

Studio Business and Economics presso l'Università degli studi di Bologna. Attualmente svoglo un tirocinio curriculare presso Progetto Aroma dove mi occupo di Marketing e Comunicazione.
Sono un ragazza con una gran voglia di imparare e rendersi utile al mondo. Mi piacerebbe mettere a disposizione il mio tempo e le mie capacità per aiutare gli altri.

Newsletter

 

 

Progetto Aroma

dovesiamo

Via Granarolo 175/3
48018 Faenza (RA)

0546 668221

Fax: 0546 686245

Usiamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito. I cookie impiegati per il funzionamento del sito sono già stati impostati. Per maggiori informazioni a riguardo consultare la Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito