23 Ott 2019

E-commerce trend per il 2020

Quali sono i maggiori trend digitali e tecnologici che guideranno il mercato dell'e-commerce nel 2020? Ecco cosa sapere per farsi trovare preparati e valutare al meglio i giusti investimenti.

È sempre utile cercare di intercettare i trend del mondo e-commerce, per aumentare le probabilità di successo della propria attività online ed incrementare le future vendite.

Nel 2018, il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 41,5 miliardi di euro, crescendo complessivamente del 18% rispetto al 2017, più di quanto fatto l’anno precedente (Fonte: Casaleggio & Associati).

Anche nell’anno che sta volgendo al termine il mercato prosegue la sua ascesa, ma lo sguardo è già rivolto ai trend che ci guideranno nel 2020.

SEO

E-commerce e SEO (Search Engine Optimization) sono oramai due elementi inseparabili: le persone cercano online per acquistare prodotti digitali e fisici nel momento del bisogno, e gli e-commerce devono farsi trovare proprio dove i potenziali clienti li cercano.

Ricordiamo però che la SEO è un’arte complessa e in continua evoluzione: gli algoritmi di posizionamento vengono modificati di frequente, per questo è fondamentale prevedere un’attività costante di presidio e ottimizzazione.

Ricerca per immagini

La ricerca di prodotti avviene sempre più spesso attraverso la sezione immagini di Google: questo permette di avere una conferma visiva del prodotto desiderato e confrontare in modo immediato eventuali varianti. Questo per l’e-commerce può significare una crescita del traffico organico proveniente proprio da Google Immagini.

Visto quanto i big stanno investendo nel settore, crediamo che la ricerca di immagini continuerà ad evolversi nel 2020. Gli specialisti dovranno porre maggiore attenzione alla corretta compilazione dei meta-dati delle foto all’interno dell’e-commerce. Tra l'altro, il pubblico più giovane, proprio per la sua abitudine a consultare social “visivi” come Instagram, preferisce la ricerca per immagini rispetto ad altre modalità.

Ricerca vocale

La ricerca vocale sta conoscendo una crescita inarrestabile negli ultimi anni: entro i prossimi 5 anni si prevede che almeno il 50% di tutte le ricerche effettuate online avverrà tramite immagini o tramite voce.

Dispositivi come Google Home e Amazon Echo stanno letteralmente invadendo le nostre case, portando i rispettivi assistenti vocali sempre di più nelle nostre vite. Gli investimenti degli e-commerce saranno volti a primeggiare anche in questo tipo di ricerche.

Packaging personalizzato

I clienti tendono a percepire il packaging del prodotto come parte del prodotto stesso. Ecco perché nella vendita online bisognerebbe fare particolare attenzione a questo aspetto e spedire sempre i prodotti in confezioni curate. Secondo recenti sondaggi oltre il 60% degli acquirenti ha affermato di essere entusiasta della confezione personalizzata nella quale ha ricevuto il prodotto.

Soprattutto nei casi di prodotti standard, il packaging assumerà un ruolo sempre più importante per riconoscere il negozio, migliorando la brand reputation e di conseguenza le vendite, un concetto di cui - tra l'altro - avevamo già parlato nel nostro recente evento estivo sulla brand identity di prodotto.

Chatbot e AI

L'utilizzo dei chatbot è aumentato notevolmente e si prevede che aumenterà ancora nel 2020. Secondo un recente sondaggio, il 48% dei consumatori preferisce l'utilizzo di chatbot e delle chat dal vivo rispetto ad altri mezzi di contatto.

Chiaramente, non avremo solo i chatbot a dimostrare le potenzialità dell’intelligenza artificiale, si diffonderanno infatti algoritmi sempre più sofisticati e in grado di imparare dalle scelte degli utenti, proponendogli nuovi prodotti direttamente sul sito web o via e-mail.

L’automazione, spesso guidata dall’AI, troverà sempre più spazio nel mondo e-commerce.

Il Content Marketing 

I trend cambiano, le novità passano, ma il Content Marketing resta. Anche nel 2020 sarà questo uno dei capisaldi del marketing e-commerce.

Se in passato il marketing dei contenuti era una fase secondaria del piano di marketing complessivo e nessuno sembrava badarvi troppo, oggi i contenuti (blog, video, social ecc.) sono gli elementi primari per costruire una relazione a doppio senso con i consumatori

Non si tratta più di un marketing unilaterale, ma di uno strumento per sviluppare buoni legami con il pubblico. E una buona relazione significa più vendite e più profitti.

Mobile Advertising

I consumatori fanno sempre meno affidamento ai loro PC desktop per fare acquisti online, di conseguenza il mobile sta diventando sempre più spesso la piattaforma di riferimento per lo shopping elettronico.

Secondo i dati di Google Analytics, un terzo delle vendite totali al dettaglio nel 2018 è stato effettuato tramite uno smartphone. Ecco perché una parte più significativa degli investimenti pubblicitari sarà riversata sul pay-per-click mobile (PPC mobile).

Conclusioni

Ci sono molte aspettative sulle novità tecnologiche per l’anno 2020, proprio come vent’anni sul fatidico anno 2000. Così ci aspettiamo molte novità e cambiamenti anche nel marketing.

Anticipare i trend e farsi trovare pronti è sempre importante e, nel mondo dell'e-commerce, sicuramente ancora di più.

Daniele Diversi

Da sempre appassionato di informatica, fin dal mio primo ZX Spectrum dell'83, folgorato dal web in età universitaria, ora ho fatto di tutto questo un lavoro.